Comunicare

Nel Modo Giusto

CENTRO
CINOFILO
FUNNY DOG 

Crescere

Insieme

Rapporto

di Assoluta Fiducia

Il cimurro è una malattia di origine virale che colpisce i cani, ma anche altre specie di canidi e felini, e può avere esito fatale specialmente negli animali più giovani. Non viene trasmesso dal cane all’uomo.

È necessario essere consapevoli del fatto che questa patologia è oggi la principale causa di morte tra i cani. Secondo dati riportati dal Baker Institute of Animal Health, il cimurro causa infatti la morte nel 50% dei cani adulti colpiti e nell’80% dei cuccioli.

Il problema fondamentale è che, trattandosi di una patologia virale, non esiste una cura specifica mirata a combatterla, ma si interviene con terapie di sostegno per aiutare l’organismo del cane a reagire e contrastarla. Il buon esito delle cure dipende dunque molto dalla capacità di reazione del sistema immunitario del cane malato.

La patologia è causata dall’azione di un virus della famiglia Paramyxoviridae (genere Morbillovirus) che appartiene allo stesso ceppo dei virus che causano il morbillo nell’uomo e la peste bovina.

Il virus del cimurro, anche noto come CDV (sigla di Canine Distemper Virus, virus del cimurro dei cani), non è di per sé un virus particolarmente resistente nell’ambiente esterno, ma la sua diffusione e, di conseguenza, il contagio degli animali sono favoriti dalla promiscuità tipica di ambienti frequentati da molti animali, come canili o allevamenti.

Il contagio può avvenire in modo diretto, per contatto con animali ammalati, o indiretto, per contatto con le secrezioni di animali ammalati. In particolare, il virus viene trasmesso mediante il contatto con:

  • saliva
  • urina
  • feci
  • particelle infette disperse nell’aria.

Leggi tutto: Malattia Virale: Cimurro

Il Dipylidium caninum o tenia del cane è un verme parassita cosmopolita del cane e dei canidi e dei felidi in generale.

Il Dipylidium caninum in forma adulta ha la lunghezza di circa 15-70 centimetri per 2,5-3 millimetri di diametro ed ha una colorazione che varia dal bianco al giallo chiaro. Il corpo è composto da una testa dove si trova lo scolice, che misura 0,37 millimetri, in gran parte essa è composta da un rostro retrattile, dotato di minuscoli uncini, suddivisi in 4-7 filamenti principali, con i quali il parassita si attacca alle pareti intestinali dell'ospite definitivo. Successivamente si trova una parte divisa in vari segmenti definiti proglottidi dove, per ogni proglottide, si trovano due gonadi, maschile e femminile, per la riproduzione sessuale, che in questo parassita è di tipo ermafrodita. Ogni individuo presenta circa dai 60 ai 175 proglottidi. Ogni proglottide presenta una forma ovoidale allungata della dimensione di 12 millimetri per un diametro di 2,7 millimetri, e contiene le uova raggruppate in sacche che contengono dalle 25 alle 30 uova, ed ogni uovo di questo parassita ha la grandezza di circa 35-60 micron.

Habitat e ciclo riproduttivo

Leggi tutto: Parassiti intestinali: Tenia

Alla fine del XIX secolo il capitano di cavalleria Friedrich Emil Max Von Stephanitz si era prefisso di ottenere una razza canina da impiego, di struttura media, buona robustezza d'ossatura e muscolatura forte, ma al contempo resistente allo sforzo.

Questi intese attingere il materiale genetico ricercandolo tra le varietà di cani da pastore autoctone (germaniche), ritenute le più idonee allo scopo, che avessero sufficientemente fissato determinati doti e specifiche peculiarità tipologiche e morfologiche.

Le varietà sulle quali si orientarono prevalentemente i primi allevatori furono il cane da pastore del Württemberg, di Turingia e della Svevia, nelle diverse tipologie di manto e taglia, ceppi ritenuti ottimali per progredire verso un modello morfologico che si perpetuasse adeguatamente, in osservanza alle prime indicazioni allevatoriali del tempo. Infatti la storiografia ufficiale li indica tra quelli usati per gli incroci che poi hanno condotto alla nascita di Hektor Linksrhein.

Oltre cento furono gli esemplari iscritti allo Zuchtbuch generati da Horand – il più importante tra essi fu certamente il due volte Sieger BSZS 1901/02, SZ 13 "Hector von Schwaben" – la cui madre, SZ 159 "Mores on Plieningen" HGH, era una "cagna da gregge" del Württemberg.

Leggi tutto: Pastore Tedesco - Origini e Storia

 

CLASSE AVVIAMENTO

 

Le prove di classe avviamento sono riservate ai cani condotti dal proprietario o da un familiare dello stesso che non abbiamo partecipato a prove di lavoro di classi superiori sia in Italia che all'estero, sono comunque esclusi i cani condotti da addestratori professionisti. Le eventuali controversie sulla possibilità di partecipare a questa classe sono decise in maniera inappellabile dal competente comitato tecnico dell'ENCI.
Gli esercizi per la classe avviamento ed i relativi punteggi massimi sono i seguenti:


Gruppo A - Esercizi di pista

1 Tenuta della pista  90 punti
2 Ritrovamento dell'oggetto  10 punti

TOTALE

100 punti


Gruppo B - Esercizi di obbedienza

3 Condotta al guinzaglio  30 punti
4 Indifferenza allo sparo  15 punti
5 Seduto sul posto e ritorno del conduttore  10 punti
6 Terra sul posto con richiamo di fronte  20 punti
7 Salto libero in alto cm 70  10 punti
8 Terra libero 3 minuti  15 punti

TOTALE

100 punti


Gruppo C - Esercizi di difesa

9 Comportamento preliminare  15 punti
10 Reazione alla minaccia 60 punti
11 Qualità della presa 25 punti

TOTALE

100 punti

Totale dei punti disponibili 300.

Leggi tutto: Regolamento Avviamento - Utilità e Difesa

Newsletter

News

Stage “Costruire il corretto rapporto con il cane. Gestione nella vita quotidiana e errori da non fare”

21 - 22 Ottobre 2017
Stage di due giorni su
“Costruire il corretto rapporto con il cane
Gestione nella vita quotidiana e errori da non fare”

Uno stage dedicato al RAPPORTO, la relazione tra il proprietario e il suo cane. Questa relazione va costruita nel modo corretto, per poter avere un cane sereno e sotto controllo. L'argomento è molto vasto, ma in questo stage ci focalizzeremo sulla gestione quotidiana, per poter improntare un sano rapporto. Per avere una sana relazione, è importante avere le basi per comunicare con il cane, sapere cos'è la leadership, imparare a conoscere veramente il proprio cane per evitare conflitti inutili. Proprio perché ogni cane è differente, valuteremo i binomi singolarmente e analizzeremo insieme la vostra relazione per potervi dare spunti in più su cosa migliorare.

Sabato 21 Ottobre
Introduzione teorica: Costruire il corretto rapporto attraverso la gestione quotidiana
Valutazione dei Binomi con Analisi del Rapporto

Domenica 22 Ottobre
Introduzione Teorica: Recuperare il rapporto con il cane
Conclusione: Analisi e dibattito

Relatore: Ivan Farinazzo, addestratore ENCI, figurante ENCI, che da oltre 10 anni lavora in rinforzo positivo e con l'utilizzo della prossemica.
Prezzo: 90 Euro
Scadenza iscrizioni: 30 settembre 2017
Per informazioni: giulia@fundog.it – 333.8049492

Iniziare una relazione con qualcuno "pretendendo" è la cosa più sbagliata del mondo. Chi prende un cane, soprattutto il primo cane, parte con delle aspettative alte, molto alte. Sentiamo spesso le parole "deve amarmi", "deve amare le coccole", "deve amare stare in mezzo alle persone", "deve, deve e deve", solo "deve". Un rapporto va costruito, va alimentato, va sorretto. La figura del cane è veramente troppo idealizzata da sembrare quasi idilliaca, e questo sicuramente non aiuta. Il migliore amico dell'uomo. Deve essere così a prescindere. Da quando entra nella nostra casa, secondo molti, deve amarci a prescindere incondizionatamente. Ma non avete mai pensato che forse questo "amore", questo "rapporto" va conquistato? Con questo stage vorremmo farvi proprio capire questo, come far crescere il vostro rapporto, come migliorarlo, come iniziare con il piede giusto. Imparate a comunicare nel modo giusto con il vostro cane, almeno questo glielo dovete! 

#openyourmind con #funnydogperugia! Il nuovo modo di vivere il cane!

 

Seguici su Facebook

Segui il nostro canale 
TELEGRAM

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'