Comunicare

Nel Modo Giusto

CENTRO
CINOFILO
FUNNY DOG 

Crescere

Insieme

Rapporto

di Assoluta Fiducia

(...)

3. PROVE

Agility

L’obiettivo di questa prova è di superare un percorso completo di ostacoli di agility. Ci sono minimo 19 (diciannove) ostacoli e massimo 20 (venti). Tutti gli ostacoli devono essere affrontati nell’ordine e nel verso indicato dai numeri. I numeri devono essere posizionati dal lato corretto dell’ostacolo per indicare il verso in cui l’ostacolo deve essere affrontato. La prova di Agility deve includere la passerella, la palizzata, la bascula, e lo slalom a 12 (dodici) paletti. Altri ostacoli consentiti: tubi rigidi, tubo morbido, salti, gomma, salti doppi o “larghi”, muro, salto in lungo. Il tavolo non è consentito.

Jumping

L’obiettivo di questa prova è di superare un percorso senza ostacoli con zone di contatto. Ci sono minimo 19 (diciannove) ostacoli e massimo 20 (venti). Tutti gli ostacoli devono essere affrontati nell’ordine e nel verso indicato dai numeri. I numeri devono essere posizionati dal lato corretto dell’ostacolo per indicare il verso in cui l’ostacolo deve essere affrontato. La prova di Jumping deve includere salti e lo slalom a 12 (dodici) paletti. Altri ostacoli consentiti: tubi rigidi, tubo morbido, gomma, salti doppi o “larghi”, muro, salto in lungo. Nella prova di Jumping non sono ammessi la passerella, la palizzata, la bascula, il tavolo.

(...)

5.2 Tracciato del percorso

I percorsi saranno progettati con una distanza minima di 5 (cinque) metri tra gli ostacoli, utilizzando l’interpretazione del Giudice per le traiettorie dei cani grandi. Tuttavia, quando due tubi sono posizionati uno accanto all’altro o un tubo è vicino ad un ostacolo con zona di contatto, la distanza minima non si applica. Non c’è distanza massima specificata; tuttavia, si consiglia di progettare i percorsi con la maggioranza delle distanze tra gli ostacoli inferiori agli 8 (otto) metri.

(...)

6. ESECUZIONE STANDARD DEGLI OSTACOLI

Tutti gli ostacoli devono corrispondere agli standard e alle specifiche del WAO come descritte nel capitolo 8 e in Appendice 2. Di seguito una descrizione di come ciascun ostacolo deve essere eseguito e gli specifici errori che possono verificarsi sulle attrezzature.

Palizzata

Il cane deve salire la rampa nel verso stabilito dal Giudice, superare il vertice, e scendere dall’altra rampa, toccando una qualunque parte della zona di contatto con una qualunque parte del proprio corpo prima di scendere dall’ostacolo. L’esecuzione dell’ostacolo sarà considerata completata quando tutte e quattro le zampe toccheranno il suolo.

  • Se il cane non tocca la zona di contatto della rampa di discesa con nessuna parte del proprio corpo, si incorrerà in un errore di mancato contatto.
  • Abbandonare l’ostacolo prima di iniziare la discesa della rampa discendente costituirà un rifiuto.
  • Se il cane si avvicina alla palizzata con un angolo di 90° o più, deve lasciare il suolo per salire sull’ostacolo prima della linea superiore della zona di contatto di salita o incorrerà in un rifiuto.
  • Una volta che il cane abbia toccato la rampa discendente con una qualunque parte del proprio corpo e abbandoni l’ostacolo prima di aver toccato la zona di contatto, gli verrà assegnato un errore di mancato contatto, non un rifiuto.
  • Salire dalla rampa sbagliata costituisce un percorso errato (eliminazione).
  • Il mancato contatto sulla zona della rampa ascendente non costituisce errore. Il piano del rifiuto della palizzata è la linea superiore della zona di contatto della rampa ascendente.

Passerella

Il cane deve salire la rampa nel verso stabilito dal Giudice, attraversare la tavola centrale orizzontale e scendere dall’altra rampa, toccando una qualunque parte della zona di contatto con una qualunque parte del proprio corpo prima di scendere dall’ostacolo. L’esecuzione dell’ostacolo sarà considerata completata quando tutte e quattro le zampe toccheranno il suolo.

  • Se il cane non tocca la zona di contatto della rampa di discesa con nessuna parte del proprio corpo, si incorrerà in un errore di mancato contatto.
  • Abbandonare l’ostacolo prima di iniziare la discesa della rampa discendente costituirà un rifiuto.
  • Se il cane si avvicina alla passerella con un angolo di 90° o più, deve lasciare il suolo per salire sull’ostacolo prima della linea superiore della zona di contatto di salita o incorrerà in un rifiuto.
  • Una volta che il cane abbia toccato la rampa discendente con una qualunque parte del proprio corpo e abbandoni l’ostacolo prima di aver toccato la zona di contatto, gli verrà assegnato un errore di mancato contatto, non un rifiuto.
  • Salire dalla rampa sbagliata costituisce un percorso errato (eliminazione).
  • Il mancato contatto sulla zona della rampa ascendente non costituisce errore. Il piano del rifiuto della passerella è la linea superiore della zona di contatto della rampa ascendente.

Bascula

Il cane deve salire sulla tavola, attraversare il perno provocando l’inclinazione della tavola verso il suolo dalla parte opposta e scendere dalla tavola. La tavola deve toccare il suolo prima che il cane lasci l’ostacolo (almeno una zampa deve essere ancora sulla tavola). L’esecuzione dell’ostacolo sarà considerata completata quando tutte e quattro le zampe toccheranno il suolo.

  • Se il cane non tocca la zona di contatto di discesa con una qualunque parte del proprio corpo, incorrerà in un errore di mancato contatto.  
  • Se il cane abbandona l’ostacolo prima del perno, incorrerà in un rifiuto.
  • Una volta che il cane abbia superato il perno con una qualunque parte del proprio corpo e abbandoni l’ostacolo prima di aver toccato la zona di contatto, incorrerà in un errore di mancato contatto, non in un rifiuto.
  • Abbandonare l’ostacolo con tutte e quattro le zampe prima che la tavola abbia toccato il suolo, costituisce un “fly-off” e comporterà 5 (cinque) punti di penalità. Se si ritiene che il cane abbia abbandonato la tavola prima che raggiungesse il suolo e che abbia anche commesso un mancato contatto, sarà penalizzato solo di 5 (cinque) punti di penalità.
  • Il mancato contatto sulla zona ascendente non costituisce errore. Il piano del rifiuto della bascula è la linea superiore della zona di contatto della parte ascendente.

Tubo morbido

Il cane deve entrare dalla parte rigida del tubo e uscire dalla parte morbida col tessuto.

  • Ritrarsi dal tubo, uscire dall’entrata, o saltare sulla parte rigida del tubo costituiranno un rifiuto.
  • Saltare sulla parte rigida del tubo quando il tubo morbido non è l’ostacolo corretto da affrontare costituisce un percorso errato (eliminazione).
  • Saltare o correre sopra la parte morbida del tubo non costituisce un percorso errato.
  • Il cane che scivola e che commette un contatto accidentale con la parte rigida o morbida del tubo, oppure inavvertitamente tocca il tubo mentre si allontana da esso o lo sta percorrendo, non costituisce un percorso errato.

Tubo rigido

Il cane deve entrare dal lato del tubo stabilito dal Giudice ed uscire dall’altro lato.

  • Ritrarsi dal tubo, uscire dall’entrata, oppure saltare sopra al tubo costituiranno un rifiuto.
  • Se il cane tenta di entrare dall’uscita del tubo, verrà assegnato un percorso errato (eliminazione). Se il muso del cane supera il piano di accesso al tubo, ha tentato di entrare nel tubo; non è necessario che il suo corpo entri in contatto fisico con il tubo affinché sia assegnato un percorso errato (eliminazione).
  • Saltare sopra al tubo quando il tubo non è l’ostacolo corretto da affrontare nella sequenza del percorso assegnerà un percorso errato (eliminazione), a meno che questo non avvenga come parte di un rifiuto su un ostacolo con zona di contatto nel qual caso verrà assegnato il rifiuto.
  • Venire in contatto col tubo o saltarci o salirci sopra quando è l’ostacolo giusto da affrontare in sequenza è spiegato nel diagramma seguente.

Salti

Il cane deve saltare sopra alla stecca superiore, tavola o paletto del salto nel verso designato dal Giudice, passando tra i due montanti senza spostare la stecca superiore, la tavola o il paletto del salto.

  • Saltare sopra i montanti o passare sotto la stecca costituirà un rifiuto.
  • Affrontare il salto nel verso sbagliato o passare sotto alla stecca nel verso sbagliato costituirà un percorso errato (eliminazione).
  • Se il cane abbatte una stecca inferiore o tavola del salto senza spostare la stecca superiore, la tavola, o il paletto, non c’è errore. Un rifiuto ad un salto deve essere corretta prima di continuare il percorso altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione).
  • Se il cane rovescia una qualsiasi parte del salto mentre sta facendo un rifiuto del salto stesso, allora il conduttore deve condurre il cane attraverso i montanti nel verso corretto prima di continuare con il prossimo ostacolo per evitare l’eliminazione per errore di percorso.

Muro

Il cane deve saltare sopra al muro, passando tra i due montanti, nel verso designato dal Giudice senza far cadere alcuna parte del muro, compresi i montanti.

  • Salire sopra al muro anziché cercare di saltarlo costituisce un rifiuto.
  • Toccare o appoggiarsi sulla parte superiore del muro nel tentativo di saltare l’ostacolo non saranno penalizzati a meno che il cane faccia cadere un pezzo del muro.
  • Affrontare il muro nel verso sbagliato costituirà un percorso errato (eliminazione). Un rifiuto al muro deve essere corretto prima di continuare sul percorso altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione).
  • Se il cane fa cadere una qualunque parte del muro mentre sta rifiutando il muro stesso, allora il conduttore deve dirigere il cane attraverso i montanti nel verso corretto prima di continuare con l’ostacolo successivo per evitare l’eliminazione per errore di percorso.

Salti doppi o “larghi”

Il cane deve saltare sopra entrambe le stecche superiori, tavola o paletto del salto nel verso designato dal Giudice, passando tra i due montanti senza spostare nessuna delle stecche superiori, tavole o paletti del salto.

  • Saltare sopra i montanti, passare sotto le stecche o sbagliare a saltare tra i montanti anteriori e posteriori come se non fossero un unico ostacolo costituirà un rifiuto.
  • Affrontare il salto nel verso sbagliato o passare sotto alle stecche nel verso sbagliato costituirà un errore di percorso (eliminazione).
  • Se il cane abbatte una stecca inferiore o tavola del salto senza spostare nessuna delle due stecche superiori, le tavole, o il paletti, non c’è errore Un rifiuto al salto doppio deve essere corretto prima di continuare il percorso altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione).
  • Se un cane fa cadere un salto doppio mentre sta rifiutando l’ostacolo, allora il conduttore deve dirigere il cane attraverso i montanti nel verso corretto prima di procedere con l’ostacolo successivo per evitare l’eliminazione per errore di percorso.

Salto in lungo

Il cane deve saltare sopra alle tavole del salto in lungo senza farne cadere nessuna. Il cane deve passare tra i paletti di delimitazione anteriori dal lato della tavola più bassa, attraversare lo spazio delle tavole, e uscire tra i paletti di delimitazione posteriori.

  • Il cane incorrerà in un errore se cammina, calpesta o cammina sopra o tra le tavole. Calpestare o camminare tra le tavole significa che la parte inferiore della zampa del cane si posiziona sull’attrezzatura o a terra e ne sopporta il peso. Se il cane sta tentando di saltare l’ostacolo e calpesta o cammina sopra o tra le tavole, questo viene giudicato un errore standard. Se il cane non sta tentando di saltare e calpesta o continua a camminare sopra o tra le tavole, questo verrà giudicato un rifiuto.
  • Un contatto casuale con una tavola o con un paletto di delimitazione da parte del cane o del conduttore, oppure la caduta di un paletto di delimitazione (anche se questo causa la caduta di una tavola) non verrà considerato errore.
  • Se il cane entra ed esce dai lati del salto o inizia il salto nel verso giusto ma poi esce di lato, verrà giudicato rifiuto.
  • Saltare l’ostacolo nel verso sbagliato costituirà un percorso errato (eliminazione).
  • Un rifiuto al salto in lungo deve essere corretto prima di procedere sul percorso, altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione). Si raccomanda di utilizzare dei tees da golf o del nastro per segnalare le posizioni delle tavole.

Gomma

Il cane deve saltare attraverso la gomma nel verso designato dal Giudice.

  • Saltare tra la cornice e la gomma o saltare sopra o sotto la gomma, costituisce un rifiuto.
  • Affrontare la gomma nel verso sbagliato, saltare tra la cornice e la gomma nel verso sbagliato, saltare sopra o sotto la gomma nel verso sbagliato, costituisce un percorso errato (eliminazione).
  • Un rifiuto alla gomma deve essere corretto prima di continuare il percorso altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione).
  • La gomma dovrebbe essere posizionata in modo da consentire un approccio ragionevolmente perpendicolare al piano dell’ostacolo venendo dall’ostacolo precedente. 

Slalom

Il cane deve fare lo slalom tra i paletti con un movimento continuo in avanti, entrando tra i paletti n°1 e n°2 da destra a sinistra. Il cane deve continuare tra i paletti n°2 e n°3 da sinistra a destra e così via fino a passare tra gli ultimi due paletti.

  • Ogni ingresso errato è un rifiuto e assegna 5 (cinque) punti di penalità. Per esempio, se il cane sbaglia l’ingresso la prima volta che approccia i paletti, ottiene un rifiuto. Se il conduttore lo riporta all’inizio, ma il cane sbaglia di nuovo l’ingresso, otterrà un secondo rifiuto (altri 5 punti di penalità).
  • Al cane che sia entrato correttamente, può essere inflitto un solo errore (un errore standard con 5 punti di penalità) per errori durante l’esecuzione dello slalom.
  • Sbagliare a completare correttamente l’ostacolo prima di affrontare un altro ostacolo costituisce un percorso errato (eliminazione).
  • Se il cane percorre un tratto di slalom al contrario (cioè, attraversa due porte cosicché prende 3 paletti nel verso sbagliato), incorrerà in un percorso sbagliato (eliminazione).
  • Se il cane esce dai paletti, deve rientrare esattamente da dove è uscito oppure deve ricominciare lo slalom dall’inizio. Se il conduttore decide di farlo ricominciare e il cane sbaglia l’ingresso, verrà assegnato un rifiuto. Un rifiuto allo slalom deve essere corretto prima di continuare il percorso, altrimenti verrà assegnato un percorso errato (eliminazione)

Linee di Partenza e Arrivo 

LINEA DI PARTENZA

Quando il conduttore si avvicina alla linea di partenza, troverà il cronometrista manuale di back-up in piedi di fronte al primo salto. Il sistema elettronico di cronometraggio darà un segnale di partenza predeterminato (una parola come “Ready” oppure “Go” oppure un beep) quando Giudice e cronometrista sono pronti a far partire la prova. Il cronometrista di backup allora si sposterà.

Il conduttore ha 30 secondi per iniziare la prova dal momento del segnale. Superare questo limite di tempo comporta l’eliminazione. Dopo aver tolto il guinzaglio al cane, il conduttore non può mettere il guinzaglio davanti al cane altrimenti questo sarà considerato uno strumento di ausilio alla prova all’interno del campo (eliminazione). Il guinzaglio deve essere messo dietro o di fianco al cane. Il guinzaglio verrà preso da un assistente di campo dopo che il cane avrà superato la linea di partenza e verrà messo all’uscita del campo in un’apposita scatola. Solo il conduttore può ritirare il guinzaglio da quella scatola. Se qualcun altro ritira il guinzaglio dalla scatola prima che il cane sia uscito dal campo ci sarà l’eliminazione.

  • Se il conduttore sceglie di allontanarsi dal cane in partenza, non può tornare dal cane dopo aver superato il piano del primo ostacolo. Tornare indietro riattraversando tale piano comporterà 5 (cinque) punti di penalità; tornare indietro riattraversando tale piano e toccare il cane comporterà l’eliminazione.
  • Affrontare qualunque ostacolo prima del segnale di partenza comporterà l’eliminazione.
  • Il cane deve partire dietro al piano della linea di partenza. Posizionare il cane dopo il piano della linea di partenza comporterà 5 (cinque) punti di penalità.
  • Se il cane supera il piano del primo ostacolo prima di averlo affrontato, prenderà un rifiuto nel Jumping, Agility o Speedstakes sia che abbia fatto o meno scattare i sensori della linea di partenza. Nel Gamblers o nello Snooker, 5 punti verranno sottratti al punteggio del cane. In entrambi i casi, il cronometrista manuale farà partire il cronometro quando il cane supera il piano del primo ostacolo nel processo di rifiutarlo. Il tempo ufficiale verrà preso dal cronometro del cronometrista manuale dopo che il cane avrà attraversato la linea finale.  Se il conduttore rimette a posto il cane, senza toccarlo, dopo che il cane ha rifiutato il primo ostacolo, comporterà l’attribuzione di un ulteriore rifiuto. Se il conduttore tocca il cane nel rimetterlo a posto, è un’eliminazione.
  • Se il conduttore fa scattare i sensori della linea di partenza al posto del cane nel Jumping, Agility o Speedstakes, prenderà 5 punti di penalità. Nel Gamblers o nello Snooker, 5 punti verranno sottratti al punteggio del cane. In entrambi i casi, il tempo comincerà a correre.
  • Il conduttore verrà eliminato se non è presente e pronto ad entrare in campo quando il cane precedente ha superato la linea di arrivo.

LINEA DI ARRIVO

  • Se un team manager o un altro membro della squadra si trovano all’uscita del campo, non possono in alcun modo che sia di aiuto alla performance del cane altrimenti il cane sarà eliminato.
  • Se il conduttore fa scattare i sensori della linea di arrivo al posto del cane nel Jumping, Agility o Speedstakes, incorrerà in 5 punti di penalità e il tempo verrà preso dal cronometro manuale. Nel Gamblers o nello Snooker, 5 punti verranno sottratti dal punteggio del cane.
  • Una volta che il cane abbia superato l’ultimo ostacolo, facendo fermare il cronometro, il giudizio del percorso terminerà a meno che la performance di questo ostacolo comporti un errore; ad esempio, stecca toccata e abbattuta.

PENALITA’ ED ERRORI AGLI OSTACOLI

 

ERRORI DI PERCORSO E DI ESECUZIONE

PENALITA’ ED ERRORI SULLE LINEE DI PARTENZA E DI ARRIVO

ALTRI ERRORI E PENALITA’

Rifiuti

I rifiuti devono essere corretti dal conduttore altrimenti si incorrerà in una penalità di percorso errato. Ad esempio, se il cane passa accanto ad un salto e il conduttore non lo corregge, facendo eseguire al cane il salto nel verso corretto, verrà assegnata una penalità di percorso errato (eliminazione). Se un cane abbatte un salto o una parte di esso mentre rifiuta l’ostacolo, il conduttore deve far passare il cane attraverso i montanti nel verso corretto prima di proseguire con l’ostacolo successivo per evitare l’eliminazione.

Percorsi Errati

Al cane verrà assegnato un percorso errato (eliminazione) se in qualunque modo tocca o salta sopra un ostacolo al di fuori della sequenza stabilita di percorso o comincia a prendere un ostacolo nel verso sbagliato.

  • Per il tubo, si considera che il cane abbia iniziato l’ostacolo quando il suo muso attraversa il piano di accesso al tubo; non è necessario che entri in contatto col tubo per l’assegnazione di un percorso errato (eliminazione).
  • Per lo slalom, si considera che il cane abbia iniziato l’ostacolo se il suo muso attraversa il piano tra due paletti qualunque.
  • Saltare sopra la parte piatta terminale del tubo morbido, toccare un sacchetto di fissaggio senza entrare in contatto col tubo, passare sotto ad un ostacolo con zona di contatto senza toccarlo, non sono un percorso errato

(...)

Collari e guinzagli

Il cane non deve portare alcun tipo di guinzaglio, collare, museruola, pettorina mentre gareggia.

Le imbottiture di protezione possono essere indossate da un cane se approvate dal veterinario dell’evento. I conduttori che gareggiano con cani che indossano protezioni lo fanno a proprio rischio.

I collari elettrici non possono essere utilizzati da nessuna parte al WAO. I collari/spray alla citronella o attrezzature simili non sono consentiti entro 50 metri dai campi di gara. I conduttori che trasgrediranno a questa regola verranno invitati a lasciare l’evento.

(...)

Mancato contatto contro rifiuto

  • Per la palizzata e la passerella: abbandonare l’ostacolo prima di iniziare la discesa della rampa discendente (cioè senza che il cane abbia toccato la rampa discendente con una qualsiasi parte del corpo) costituisce un rifiuto. Se il cane tocca la rampa discendente e poi abbandona l’ostacolo prima di aver toccato la zona di contatto, è un mancato contatto, non un rifiuto.
  • Per la bascula: se il cane abbandona l’ostacolo prima del perno, è un rifiuto. Se il cane supera il perno con una qualunque parte del corpo e poi abbandona l’ostacolo senza toccare la zona di contatto, è un mancato contatto, non un rifiuto. Abbandonare l’ostacolo in discesa con tutte e quattro le zampe prima che la bascula abbia toccato terra, costituisce un fly-off. Al cane che incorre nel fly-off e anche nel mancato contatto, verrà assegnato un solo errore.

Tubo sotto ad un ostacolo con zone di contatto

  • Tubo sotto la palizzata: se c’è un tubo posizionato sotto la palizzata e il cane corre oltre la palizzata mentre sta tentando di affrontarla, e tocca il tubo con una qualunque parte del corpo o ci salta sopra mentre tenta di salire sulla palizzata, verrà assegnato solo un rifiuto. Una volta che il cane sia sulla palizzata (su una qualunque delle due rampe), se salta o cade dall’ostacolo e di conseguenza tocca o salta sopra al tubo, indipendentemente da dove il tubo sia posizionato sotto la palizzata, verrà assegnato solo l’errore relativo alla palizzata.
  • Tubo sotto la passerella: se c’è un tubo posizionato sotto la passerella e il cane corre oltre la passerella mentre sta tentando di affrontarla, e tocca il tubo con una qualunque parte del corpo o ci salta sopra mentre tenta di salire sulla passerella, verrà assegnato solo un rifiuto. Una volta che il cane sia sulla passerella (su una qualunque delle tre tavole), se salta o cade dall’ostacolo e di conseguenza tocca o salta sopra al tubo, indipendentemente da dove il tubo sia posizionato sotto la passerella, verrà assegnato solo l’errore relativo alla passerella

Leggi il Regolamento WAO completo

Newsletter

News

Stage “Costruire il corretto rapporto con il cane. Gestione nella vita quotidiana e errori da non fare”

21 - 22 Ottobre 2017 Presso Centro Cinofilo Funny Dog Cannara, provincia di Perugia a 20 minuti da Foligno, 10 minuti da Bastia e Assisi
Stage di due giorni su
“Costruire il corretto rapporto con il cane
Gestione nella vita quotidiana e errori da non fare”

Uno stage dedicato al RAPPORTO, la relazione tra il proprietario e il suo cane. Questa relazione va costruita nel modo corretto, per poter avere un cane sereno e sotto controllo. L'argomento è molto vasto, ma in questo stage ci focalizzeremo sulla gestione quotidiana, per poter improntare un sano rapporto. Per avere una sana relazione, è importante avere le basi per comunicare con il cane, sapere cos'è la leadership, imparare a conoscere veramente il proprio cane per evitare conflitti inutili. Proprio perché ogni cane è differente, valuteremo i binomi singolarmente e analizzeremo insieme la vostra relazione per potervi dare spunti in più su cosa migliorare.

Sabato 21 Ottobre
Introduzione teorica: Costruire il corretto rapporto attraverso la gestione quotidiana
Valutazione dei Binomi con Analisi del Rapporto

Domenica 22 Ottobre
Introduzione Teorica: Recuperare il rapporto con il cane
Conclusione: Analisi e dibattito

Relatore: Ivan Farinazzo, addestratore ENCI, figurante ENCI, che da oltre 10 anni lavora in rinforzo positivo e con l'utilizzo della prossemica.
Prezzo: 90 Euro
Scadenza iscrizioni: 30 settembre 2017
Per informazioni: giulia@fundog.it – 333.8049492

Iniziare una relazione con qualcuno "pretendendo" è la cosa più sbagliata del mondo. Chi prende un cane, soprattutto il primo cane, parte con delle aspettative alte, molto alte. Sentiamo spesso le parole "deve amarmi", "deve amare le coccole", "deve amare stare in mezzo alle persone", "deve, deve e deve", solo "deve". Un rapporto va costruito, va alimentato, va sorretto. La figura del cane è veramente troppo idealizzata da sembrare quasi idilliaca, e questo sicuramente non aiuta. Il migliore amico dell'uomo. Deve essere così a prescindere. Da quando entra nella nostra casa, secondo molti, deve amarci a prescindere incondizionatamente. Ma non avete mai pensato che forse questo "amore", questo "rapporto" va conquistato? Con questo stage vorremmo farvi proprio capire questo, come far crescere il vostro rapporto, come migliorarlo, come iniziare con il piede giusto. Imparate a comunicare nel modo giusto con il vostro cane, almeno questo glielo dovete! 

#openyourmind con #funnydogperugia! Il nuovo modo di vivere il cane!

 

Seguici su Facebook

Segui il nostro canale 
TELEGRAM

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'